itinerarinvetta

Cerca

Vai ai contenuti

Cima Cacciatori

Ferrate

Da Valbruna risalire la strada che porta in Val Saisera fino al bivio sulla sinistra indicazioni rifugio Pellarini ed il monte Lussari. Parcheggiare alla fine del breve tratto sterrato ,proseguire lungo la carrareccia superando il ponte sul torrente Saisera. Lasciata a destra la deviazione per il Rif Pellarini risalire ancora lungo la pista percorrendo alcune svolte all'interno di un bel bosco di faggio, abete rosso . In corrispondenza di una deviazione sulla destra (segnalazioni CAI n.615) si abbandona la strada per imboccare una vecchia mulattiera che si inerpica decisamente nel bosco. Dopo un breve tratto la traccia, ormai divenuta sentiero, attraversa il letto di un torrente per poi continuare a salire a strette svolte con pendenza più moderata. Si passa presso una fontana quindi ci si immette in una pista che raggiunge grande prato ed il rudere di un vecchio casolare . Seguendo il percorso incontriamo una strada forestale che con qualche breve scorciatoia ci porta a raggiunge il piccolo ripiano prativo di sella Prasnig (m 1491).
Dalla sella imboccare il sentiero CAI n.617 che sale in direzione nord ,ignorare l'indicazione per malga Lussari e proseguire a sinistra risalendo lungo il sentiero. Continuare fino ad una successiva diramazione dove si abbandona il sentiero principale che traversa in direzione del monte Lussari e si prosegue a destra seguendo i segnavia CAI . Ci si innalza lungo una dorsale di abeti e, con un successivo traverso, si raggiunge un canale erboso che il sentiero supera agevolmente grazie ad alcuni tornantini ricavati nel pendio fino a raggiungere una piccola forcella. Questa si affaccia sul vallone che scende dalla Cima dei Cacciatori . Dalla selletta si cala lievemente superando uno sperone roccioso, riprendendo poi a risalire il ghiaione portandosi a ridosso delle rocce. Si devia ora a sinistra seguendo le segnavia bianche e rosse con le quali si giunge utilizzando le attrezzature (cavo metallico)in prossimità del filo di cresta dove le tracce si fanno meno evidenti. Si è così alla base di un canalino detritico attrezzato che va risalito con attenzione avendo l'accortezza, più in alto, di tenersi sulla sinistra. Usciti dal canalino ci si trova alle roccette terminali e quindi al cocuzzolo della Cima dei Cacciatori (m 2071, croce, campana, libro di vetta, grandioso panorama).
Dalla cima scendere lungo la via normale, attrezzata in piu punti seguendo il sentiero CAI 613
che prima aggirando un ghiaione poi su terreno erboso si rientra progressivamente nel bosco fino ad arrivare alla sella che precede il monte Lussari dove si incontra la carrareccia che sale dal fondovalle , che seguiremo fino al bivio non molto visibile per sella Prasnig e quindi al parcheggio seguendo l'itinerario utilizzato per l'andata.




Gruppo Alpi Giulie
Carta Tabacco n° 19
Sentiero CAI 613/615/617
Dislivello 1200 metri circa
Tempo totale 7,5 ore circa








Home | Trekking | Ferrate | Ciaspole | Casere e Rifugi | Meteo | Link | Chi siamo | Download | Libro di Vetta | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu
rolex replica fake omega rolex replica sale rolex replica uk breitling replica sale