itinerarinvetta

Cerca

Vai ai contenuti

Monte Sagran

Trekking


Per salire il monte Sagran bisogna raggiungere il paese di Ugovizza quindi risalire l'omonima valle fino ad arrivare alla locanda al Camoscio dove lasciamo l'auto. Si sale seguendo la strada verso l'agriturismo Rusic costeggiando il torrente Tamer fino ad attraversarlo, seguendo la strada che ora é in cemento passeremo tra alcune bellissime baite perfettamente mantenute ,oltrepassate le case la strada diventa sterrata e subito troveremo un bivio, che useremo per il rientro indicante Villaggio Cocco .Raggiunta la forcella di fontanafredda , saliremo alla nostra dx per boschi prima e prati poi fino alla cima del Sagran..Dalla forcella alla cima non esiste un vero e proprio sentiero ma seguendo più o meno la linea di confine si esce dal bosco e quindi si sale tranquillamente a vista. Dalla forcella di fontanfredda salendo alla nostra sx si raggiunge la Cima Bella. Scesi dalla cima ritorniamo sui nostri passi fino al bivio e seguiamo le indicazioni per l'ex villaggio minerario Cocco che si raggiunge in breve e altrettanto brevemente ci delude visto che del “villaggio”rimane solo una grande costruzione ,lo stabile dell'ex miniera di ferro manganese del monte Cocco.
Oltrepassata lo stabile circa una cinquantina di metri alla nostra sx si scende seguendo le indicazioni per la locanda al Camoscio, prestare attenzione alla traccia nei prati,non sempre visibile
attraversato un piccolo bosco dove un segnale ben evidente ci indica la via, troveremo alcune case e in breve per comoda sterrata si arriva alla locanda. L'escursione e facile normalmente viene fatta con le ciaspe , dalla cima il panorama sulle Giulie dovrebbe essere magnifico, dovrebbe perché noi abbiamo visto solo la foschia.


Gruppo Alpi Carniche
Carta Tabacco n° 18
Dislivello 800 metri
Tempo totale 4.30 ore circa


Cartina
Galleria Foto


Visualizza monte sagran in una mappa di dimensioni maggiori

Home | Trekking | Ferrate | Ciaspole | Casere e Rifugi | Meteo | Link | Chi siamo | Download | Libro di Vetta | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu